sabato 23 ottobre 2010

La Banda degli Onesti

Film commedia del 1956 diretto da Camillo Mastrocinque

La tipografia di Peppino si trovava in Piazza degli Zingari:


Il bar dove Totò spiega a Peppino la metafora del caffè senza zucchero, si trova in Piazza della Suburra (metro Cavour):

L'ingresso della metropolitana dove Totò e Peppino si fermano a parlare è la Metro Cavour:

Il condominio dove Totò lavora come portinaio è in Viale delle Milizie 76:

La vetrina del negozio dove Totò crede di essere pedinato da due carabinieri era in Via degli Zingari:

La guardia di finanza dove Totò va a confessare di aver falsificato le banconote è in Viale XXI Aprile:

La tabaccheria dove viene portata la banconota presunta falsa è in Via di Monte Savello:

8 commenti:

  1. Ottimo post, interessantissimo. Ho inserito il link sul mio sito di Totò all'indirizzo http://tototruffa2002.it/ nella sezione cinema. Grazie.

    RispondiElimina
  2. Salve Ragazzi ,io ho abitato x 23 anni in viale delle milizie 76 e totò in questo film ha detto il mio cognome , per fare un regalo a mio nonno che all'ora faceva il portiere dello stabile !!!! grandioso !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendido! Allora tuo nonno era il vero Antonio Bonocore!

      Elimina
  3. Grande lavoro. Sognavo di farlo io ma è stato già fatto. Complimenti. Io metterei una targhetta ricordo almeno nel condominio dove Totò lavorava e alla tipografia di Lo Turso, pardon... Lo Turco.

    RispondiElimina
  4. Complimenti e grazie per le preziose notizie ma se mi permetti manca il luogo della pasticceria dove Cardone disegnava la scritta " cannoli. ....." sarebbe il massimo

    RispondiElimina
  5. Trovata la pasticceria ed altri posti chiave del film....https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&ei=g57rVPfXMsLrUrHsgtgG&url=http://www.davinotti.com/index.php%3Fforum%3D50000253&ved=0CBwQFjAA&usg=AFQjCNFw5KRyCvg3rFRzSMeYpZA9DJhYlg&sig2=my0p2B4zvMIvqw6_0VXXwQ

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina